Social tips

I 10 migliori consigli per creare un blog

Creare un blog è difficile.
Davvero,molto difficile.
Chi non ha un blog molte volte non lo capisce, perché non sembra difficile. Ma,credimi,lo è.
E se, sei nuovo, probabilmente adesso ti starai chiedendo: “Come faccio adesso”?
Ecco perché scrivo questo post. Per poterti aiutare nel tuo intento.
Sicuramente non sarà un tratto che ti toglierà tutti i dubbi sul caso,ma cercherò di darti qualche semplice consiglio per iniziare al meglio!
Questi sono i 10 consigli che io avrei voluto avere prima di iniziare la mia avventura come blogger.

Quindi,ecco a voi i 10 consigli per creare un blog!

1) Crea un tuo spazio su WordPress.

Se vuoi iniziare a fare blogging in modo serio e professionale devi crearti il tuo spazio sul web.
Se vai su wordpress.com puoi creare un tuo spazio gratuito ma avrai tantissime limitazioni sia sui temi,sia non puoi installare nessun plugin che sono di vitale importanza per l’ottima riuscita del tuo blog.
Per avere il tuo sito,devi semplicemente registrarti su un fornitore di Hosting, Ma è una cosa molto semplice e i costi non sono così grandi.
Io per esempio ho usato Aruba, e ho comprato un pacchetto che comprende anche WordPress pagando soltanto 30 euro all’anno.
Mi trovo davvero bene e hanno un servizio clienti fantastico, che mi ha salvata tantissime volte quando ero in crisi su qualche funzione che era davvero lontana dall’essermi chiara!

2) Aggiungi sempre un contenuto da scaricare o da salvare nei tuoi post.

Oltre a creare un tuo sito personale, questo è il mio secondo miglior consiglio.
Devi dare qualcosa di valore alle persone in ogni post.
Devi dare loro un valore,se vuoi avere i loro indirizzi email per la tua mailing list o semplicemente se vuoi essere seguito con costanza.
Semplicemente puoi scrivere un post dando dei consigli, delle notizie, o aggiungendo ai tuoi articoli qualsiasi cosa che può essere inserita in una email.
Quindi,una check-list,un foglio di lavoro, una guida, un’e-book,…insomma tutto ciò che può essere in pdf, può usarlo come contenuto aggiuntivo dei tuoi post.
Ovviamente devi sempre seguire il tuo target di riferimento ( quindi io non potrò mai darti consigli su come guardare le stelle con il telescopio, poichè a stento so riconoscere la luna nel cielo!) . Ma finché sei nella tua nicchia di riferimento,non hai tanti limiti. Diventa creativo. Ma ricorda sempre che devi fornire un valore aggiunto. Di solito io parlo di come usare instagram, il blog e tutto quello che concerne la mia passione sui social.
Sei un food-blogger? Scrivi oltre alla ricetta,la lista degli ingredienti da comprare per farla,che possa essere stampata.
Fai in modo che le persone possano pensare: “Wow,posso scaricare questa lista e andare direttamente a comprare ciò che mi serve,senza aver bisogno di ricopiare tutti gli ingredienti di cui ho bisogno!”
Sei invece un grafico, o qualcuno che sa usare bene i programmi di grafica? Aggiungi ai tuoi post dei preset utilizzabili nelle instagram stories, immagini usabili come sfondi per smartphone e tanto altro ancora!
Io adoro i preset che trovo su Pinterest! Mi salvano sempre la vita, perché ho la capacità grafica fi un furetto ubriaco. Quindi ho bisogno di scaricarli. E sono sempre felice di dare la mia mail per riceverli in qualche mailing list mensile.

3) Usa le landig page.

Lo ammetto, quando ho iniziato, non avevo mai sentito la frase “landing page”. Probabilmente ne avevo viste milioni, ma non sapevo cos’erano.
Ora lo so, e ti dico che dovresti usarle.
Una pagina di destinazione è fondamentalmente una pagina costruita e semplice, separata dal tuo blog, che chiede alle persone di fare qualcosa.
Iscriversi alla mailing list, registrarsi ad un webinair, o acquistare un prodotto. Qualunque cosa sia. Chiedi semplicemente ai tuoi utenti di fare qualcosa, ma ricorda soltanto una e non molteplici. Ricorda questa pagina è separata dal tuo blog, quindi non ci sono altre distrazioni. Non possono accedere al tuo blog, non c’è nessuna intestazione che offre loro altre 6 cose su cui fare click, e non possono accedere al tuo Instagram.
O fai quello che ti dice la nostra pagina o esci. E di solito funziona. Senza altre distrazioni, è molto più probabile che le persone si concentrino solo sulla tua offerta e si iscrivano a tutto ciò che tu stai chiedendo.

4) Crea delle grafiche di qualità per il tuo blog e per i tuoi social.

Questa era una cosa che mi spaventava tantissimo e che trascuravo spesso. Non perché non mi piacesse avere una grafica sempre al top. Ma perché sono terribile, in qualsiasi ambito che riguardi la grafica. Mi piace davvero tanto crearle, ma ho 0 abilità nel settore grafico. L’idea di Photoshop mi terrorizzava. Solo da poco ho cominciato ad avvicinarmi a questo bellissimo ma lontano mondo della grafica.
 Ma avere una grafica ECCELLENTE per il blog e i tuoi social media è MOLTO IMPORTANTE. Le persone semplicemente sono più propense a fare click su qualcosa che ha una buona grafica e scoprirne tante altre. E’ una delle regole base se vuoi aumentare le visite sul tuo blog. Rimarresti di più in una casa sporca e non curata o in una dove i proprietari sono attenti a qualsiasi dettaglio?

Una delle tattiche più efficaci per ottimizzare i contenuti sui social media è l’uso di immagini e foto. Questo è vero, perché il cervello umano risponde a informazioni visive 60.000 volte più velocemente, rendendolo un modo più sicuro per migliorare la tua percentuale di click-through.

Quindi se sei bravissimo ad usare Photoshop o Illustrator o qualche altro strumento avanzato di come questi, allora usali.
Ma se sei come me, ti consiglio vivamente di usare CANVA, E’ anche gratuito.
CANVA ti permette di creare praticamente qualsiasi tipo di grafica, ed è super facile da usare ( e se lo sto dicendo io,puoi credere che sia vero…sono laureata e sono una persona intelligente che ama sempre imparare cose nuove…ma non mi vergogno ad ammettere che non riesco a disegnare correttamente alcun tipo di grafica sui programmi del pc). Lo uso per per QUASI TUTTI I MIEI LAVORI DI GRAFICA: immagini in primo piano per il blog, immagini per Pinterest, post per Instagram e grafica per il lavoro…se vedi qualsiasi cosa realizzata graficamente da me pensa che sicuramente p stata creata su CANVA. Qui ci sono solo alcune cose che ho creato su CANVA, ma credetemi che ne ho fatte altre 100!
Un’altra cosa che amo di CANVA è che dimensiona automaticamente tutto al posto tuo. Quindi selezioni semplicemente “Post per Instagram” o “Immagine Pinterest” e lo renderà automaticamente della dimensione giusta. Hipp Hipp Urrà per CANVA!
Questi sono degli esempi delle cose che ho creato con CANVA!

5) Usa Pinterest.

Quando ho iniziato a fare blogging, ho praticamente rivalutato Pinterest. I miei ricordi di Pinterest risalgono all’inizio del 2012. Quando mi sono laureata per la prima volta. Ricordo di averlo usato per trovare vari spunti sia per l’abito da indossare, sia per come organizzare la mia festa di laurea.
Pinterest non è uno strumento essenziale per il business.
Ma si scopre che Pinterest è CRUCIALE per il successo dei blog al giorno d’oggi. Puoi ottenere più traffico da Pinterest che da qualsiasi altra parte.
Cerca su Google e troverai migliaia di persone che ti diranno che Pinterest è di gran lunga la loro principale fonte di traffico.
Quindi, non ignorare Pinterest. Ma anche, fai attenzione alla tua strategia Pinterest, Pinterest non è come gli altri social. Non serve per ottenere seguaci. E non è molto intuitivo. Non puoi semplicemente iscriverti e lasciarti trasportare.
Devi decidere tu cosa cercare e che tipo di cartelle creare.

6) Avere più iscrizioni alla newsletter su ogni pagina.

Vi dirò un segreto: dovresti avere circa 5 iscrizioni alla newsletter sulla tua home-page. (Questo non è un segreto in realtà,è presente su Google se lo cerchi). Davvero. So che sembra un numero grande e può essere preso per SPAM,ma è vero.
Ecco, perché. Le persone non si metteranno a cercare il modulo per contattarti o per iscriversi alla newsletter,anche se il tuo post sul blog è davvero bellissimo, il pensiero successivo nella testa del tuo lettore non è: ” Toh, mi chiedo dove sia l’iscrizione alla newsletter, è meglio che vada a cercala così posso inscrivermi”. Non succederà. Quindi hanno bisogno di vedere il tuo modulo dappertutto. Usa diversi tipi (tappetini di benvenuto, moduli nella barra laterale,form a piè pagina, barre di notifica, post in linea, ecc..), E metterli in una varietà di luoghi.
SE HAI UN MODULO NELLA BARRA LATERALE CHE DICE SOLO “ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER”, STAI SBAGLIANDO. Poche,anzi pochissime persone si iscriveranno per questa cosa,anche se la vedono in primo piano. Devi offrire loro un valore, e di farlo in tantissimi posti del tuo blog.

7) Mantieni il tuo Brand sempre coerente.

Il tuo Brand personale è importante. Veramente importante. Potresti pensare che non lo sia, perché stiamo parlando di un blog, non di un’azienda. Ma conta lo stesso. Le persone hanno bisogno di sapere di cosa parli. Ciò,significa,che il tuo brand deve 1) ESISTERE 2) ESSERE COERENTE. Se usi sempre i colori blue e arancione nei tuoi post e foto e all’improvviso li cambi, come faranno le persone a riconoscere i tuoi post sui social? E, ancora più importante, se stai creando un blog sui viaggi questa settimana, e la settimana prossima dai dei suggerimenti su come accudire un bambino nei primi mesi di vita, allora chi dovrebbe leggere il tuo blog?
Le persone devono sapere cosa possono trovare quando fanno clic sulla tua pagina. Cose come colori e caratteri li aiutano a riconoscere e ricordare il tuo brand. E cose come il tono e l’argomento mettono il risalto il tuo discorso. Quindi devi avere un brand e deve essere coerente.
Scegli 2-3 colori e 2.3 caratteri. Questo sarà il tuo aspetto generale. Ma ancora più importante,decidere su un argomento concreto e un tono concreto.Il tuo blog  deve avere un argomento. Hai bisogno di una nicchia che ti segua. Quindi sceglila e fatti seguire. Pensa chi è il tuo lettore ideale. Che cosa vuole ricevere quando fa clic sul tuo blog?
Sii coerente. E’ ok di cambiare il tuo brand ogni tanto se vedi che non funziona. Ma non dovrebbe essere una cosa che fai ogni 2 settimane. Le persone devono sapere cosa otterranno quando cliccano sul tuo blog. E’ importante, ed è per questo che torneranno.

8) Inizia la tua mailing-list già dal primo giorno.

Quando si parla dell’importanza della mailing list, ho avuto così tante persone che mi hanno detto: ” Si, ho capito..ma il mio blog è nuovo/ a malapena ho traffico/ nessuno si iscriverà ancora…quindi aspetterò”. ” QUESTA COSA E’ SBAGLIATISSIMA. INIZIA LA TUA MAILING LIST OGGI. Non mi interessa se riesci a malapena a ricevere traffico o se non pensi che qualcuno si iscriverà. Non sai mai chi sarà il tuo primo/ prossimo iscritto. Ogni giorno che vai avanti senza avere una mailing list è un’occasione persa. Non è necessario essere il numero 1 su Google per averla. Fallo oggi.
La tua mailing list è cruciale. Non esiste un modo migliore per promuovere il tuo blog e i tuoi prodotti che via email. E’ personale ed è diretto. Puoi pubblicare qualcosa su Instagram, e non importa quanto un tuo followers sia legato al tuo blog, potrebbe non vederla. Se invii invece un’email, la vedrà e se vuole aprirlo lo farà.
Quindi è necessario impostare il proprio elenco ed è necessario avere al più presto il modulo iscriviti alla newsletter sul tuo blog. Non c’è beneficio se aspetti molto. Se vuoi farlo gratuitamente,puoi usare servizi come MAILCHIMP.

9) Aggiungi sempre uno spazio social nel tuo blog.

Le persone voglio sempre sapere chi è la persona che gli da notizie,consigli o consulenze,quindi vi conviene sempre aggiungere i vostri profili social sia che siate un’azienda,sia che siate semplici blogger amatoriali.
Fate in modo che le persone si possano fidelizzare a voi così da essere attenti a tutti i vostri movimenti come se foste uno di famiglia.
Ricordate sempre che la fidelizzazione è importante, è la base per la costruzione della fan base del vostro blog.

10) Investi sempre nella tua formazione o nel costante aggiornamento.

Di corsi online ce ne sono tantissimi. Quindi non buttare i tuoi soldi nel primo corso che ti capiti a tiro online. Ma, sappi, che un buon corso ti può essere davvero una svolta per il tuo blog. Ci sono tante cose che non riuscivo davvero a capire da sola, alla fine ho deciso di iscrivermi ad un master e sono arrivata alla conclusione: “Wow, questo corso ha cambiato tutto, e non capisco perché non l’ho fatto prima!”
Attenzione, non sto dicendo che devi seguire un corso per ogni cosa che farai sul blog o sui social. Google è lì per un motivo. Ma ha molte limitazioni. Non puoi imparare tutto e bene su Google. E se anche tu potessi, hai tempo per farlo? Le informazioni sono distribuite su 40000 siti diversi. Passerai così tanto tempo a cercarle che alla fine ti annoierai e lascerai perdere.
Meglio un corso fatto da persone competenti e soprattutto con esperienze con cui puoi confrontarti e seguire i diversi casi studio.
Quindi,questi sono i miei dieci consigli per chi si approccia per la prima volta al mondo del blogging. Se avessi avuto anche io questi consigli il giorno che ho deciso di aprirmi il blog sarebbe stato tutto più facile.
Tu hai altri suggerimenti? Lasciali nei commenti!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *